Workshop: La relazione d’aiuto tra nuove domande e cambiamenti possibili

I cambiamenti che attraversano oggi il lavoro sociale e che assorbono le preoccupazioni degli operatori sono dovuti a risorse che mancano e a progetti che chiudono. E tuttavia il lavoro sociale è pur sempre chiamato a lavorare sulle prospettive delle persone, ad aiutare le persone a “far pace” con le risorse di cui dispongono, a proporre progressi. Il workshop vuole proseguire il filo di una riflessione sul cambiamento nelle relazioni d’aiuto iniziata su PSS due anni fa e che crediamo importante proseguire, nel contesto attuale.

Un workshop per riflettere su come accompagnare le persone verso condizioni di equilibrio con le proprie risorse e i propri limiti in un welfare che propone l’automatismo della coppia progetti-cambiamenti come soluzione di ogni disagio. Raccogliamo il bisogno degli operatori dei servizi di acquisire competenze e di potersi confrontare su come sostenere i casi più complessi, come favorire il cambiamento possibile, come proporre nella relazione d’aiuto la nascita di nuovi modi di vedersi. Il workshop porrà particolare attenzione su come:

  • i cambiamenti organizzativi attuali condizionano il lavoro con le persone, le proposte costruite con le persone, i percorsi di accompagnamento;
  • le nuove domande di aiuto (più complesse, prestazionali) possono essere fronteggiate in un contesto di risorse limitate.

Ci sembrano punti di riflessione importanti nello sforzo di disegnare il welfare del futuro. Il workshop, dopo alcuni interventi introduttivi, darà ampio spazio alla discussione con i partecipanti.